Percorso formativo pluriennale in Omeopatia

Il programma verrà svolto in quattro anni, 2018-2022
Corso base: bienno 2018/20
Corso superiore: biennio 2020/22

Il monte ore sarà di 400 ore di teoria (lezioni frontali, studio individuale e  FAD)  
e 100 ore  di pratica clinica
 
 
 
DIRETTORE SCIENTIFICO
Dott. Angelo Micozzi, medico

DOCENTI
Dott. Angelo Micozzi, medico
Dott. Marco Mancini, medico
 
 
 
Il Percorso Formativo si svolgerà, in tutte le sedi, soltanto al raggiungimento del numero minimo di 20 iscritti. 
 
Gli eventi in calendario sono a numero chiuso, verranno ammessi i primi 50 iscritti tra medici, odontoiatri, veterinari, biologi e farmacisti.
 
L’iscrizione deve pervenire 15 giorni prima dell’inizio dell’Evento, esclusivamente all'indirizzo mail segreteria@mapyformazione.it o eventi@mapyformazione.it
 
 
Il costo del percorso formativo quadriennale in Omeopatia, comprensivo del materiale didattico, è di €. 500,00 per ogni anno di corso

PROGRAMMA

BIENNIO 2018/2020

 

ELEMENTI DI STORIA ED EPISTEMOLOGIA

Sistemi dogmatici e storia della medicina: da Ippocrate a Virckow. Individuazione del criterio di similitudine. Nascita della farmacologia sperimentale. Studio epistemologico applicato all’opera di Hahnemann. Nozione di specifico. Nascita del modello di malattia cronica. Filosofia analitica: le forme del linguaggio in omeopatia.
 

STUDIO CRITICO DELL’ORGANON

Evoluzione nella stesura degli aforismi: dalla “Medicina dell’esperienza” alla VI edizione.
Traduzioni dell’Opera e adeguatezza letteraria.
Guarigione delle malattie in relazione alla loro causa (§1-5).
Globalità dei sintomi e forza vitale (§6-20).
Farmacologia sperimentale e processo di guarigione (§21-33).
Interazione tra quadri patologici: allopatia, enantiopatia e omeopatia (§34-61).
Azioni primarie e secondarie dei farmaci (§62-70).
Natura miasmatica delle malattie croniche: sifilide, psora e sicosi (§71-81).
Studio dei sintomi nelle malattie acute, croniche e iatrogene (§82-104).
Modificazioni artificiali indotte sul volontario sano. (105-142).
Materia medica (§143-145). Scelta dei farmaci, secondo il criterio di similitudine (146-156).
Aggravamento omeopatico (§157-161).
Difficoltà nella scelta del farmaco (§162-170). Uso dei farmaci antipsorici (§171).
Terapia delle malattie oligosintomatiche (§172-184).
Terapia delle malattie locali (§185-203). Soppressione dei sintomi locali nelle malattie croniche (§204-209).
Origine psorica delle malattie mentali: terapia con farmaci acuti e cronici (§210-230).
Malattie alternanti e febbri intermittenti (§231-244). Nozioni di dose, potenza, dinamizzazione e antidoto (§245-250).
Risposte del paziente alla cura omeopatica (§251-256).
Ostacoli alla guarigione: pregiudizi del medico, regime e stile di vita del paziente (§257-263).
Origine e preparazione dei farmaci (§264-271). Ancora sulla nozione di dose (§272-283).
Vie di somministrazione dei farmaci (§284-287).
 

TECNICA FARMACEUTICA

Evoluzione della tecnica di preparazione del farmaco nella pratica di Hahnemann.
Preparazione delle tinture madri vegetali e animali. Triturazione delle sostanze minerali e delle piante secche.
Controlli all’origine. Controlli delle tinture con cromatografia (eluzioni con gas e sustrato sottile, spettrometria).
Potenze a base decimale, centesimale e cinquantamillesimale.
Rapporto diluizione/dinamizzazione ed efficacia terapeutica.
Tecniche standard nelle varie farmacopee.
Origine e preparazione dei nosodi. Requisiti e controlli di qualità.
 

MATERIA MEDICA I

Farmaci della Materia Medica Pura di Hahnemann.
Sintomi suddivisi per organi e apparati.
Sintomi generali e mentali. Sintomi in evidenza.
Sintomi con tempo di comparsa nella sperimentazione.
Sintomi temporali indefiniti. Note e prefazioni dei singoli farmaci.
Nozione di farmaco acuto e intermedio. Nozione di policresti.
Farmaci specifici delle malattie croniche veneree: mercurius solubilis e thuja occidentalis.
Gli specifici delle malattie epidemiche: atropa belladonna, bryonia alba e rhus toxicodendron, veratrum album, aconitum napellus, mercurius corrosivus, drosera, hepar sulphur.
 

STUDIO CRITICO DELLE MALATTIE CRONICHE

Malattie Croniche: loro peculiare natura e trattamento omeopatico.
Contenuti di base. Ragioni storico-cliniche del Trattato nelle due edizioni.
Origine miasmatica delle malattie. Origine ed evoluzione della psora.
Soppressione dei sintomi psorici cutanei. Psora primaria: i sintomi cutanei. Psora latente: i disturbi funzionali.
Fase di passaggio dalla psora latente alla psora secondaria. Psora secondaria: i sintomi lesionali.
Psora e costituzioni. Sicosi e gonorrea associata.
Soppressione dei condilomi. Specifici della sicosi: thuja e nitricum acidum.
Sifilide e mercurio. Teoria unitaria della sifilide: ulcera venerea e blenorragia.
Complicazione della psora con la sifilide e/o la sicosi.
Contagio, incubazione e manifestazioni cliniche della psora.
Nozione di farmaco antipsorico. Trattamento della psora primaria.
Ostacoli alla cura antipsorica. Precauzioni durante la cura antipsorica. Errori terapeutici e uso degli antidoti.
Aggravamento omeopatico. Durata d’azione di un farmaco.
Uso e limiti dei repertori. Placebo. Cambio delle potenze. Disturbi transitori.
Sequele di malattie. Malattie endemiche.
Nozioni di terapia pratica: caratteristiche, modalità, pronostici e aspettative durante un trattamento anti-psorico.
Cura anti-psorica in gravidanza e nel bambino allattato al seno.
Delle medicine in generale: preparazione e uso terapeutico.
Vie di somministrazione del farmaco: orale, olfattiva e percutanea.
 

ELEMENTI DI FARMACOLOGIA SPERIMENTALE

Evidenza clinica dei sintomi indotti dalla sperimentazione.
Analogia tra sindrome tossicologica e sindrome sperimentale.
Prime materie mediche.
Azione pura (o diretta) dei farmaci: gli effetti iniziali (primari).
Azione indesiderata (o indiretta): gli effetti consecutivi (secondari).
Manipolazione farmacologica degli effetti primari e secondari.
Protocollo di sperimentazione pura. La sperimentazione in epoca moderna.
Regole da osservare durante la sperimentazione.
Criteri di distinzione tra farmaci: antipsorici, acuti e intermedi.
 

METODOLOGIA CLINICA I

Dati anamnestici e raccolta dei sintomi. Sintomi mentali e fisici.
Individuazione dei sintomi psorici. Sintomi iatrogeni.
Sintomi ricorrenti. Sintomi da riacutizzazione di una malattia cronica.
Sintomi particolari, non comuni e caratteristici.
Significato clinico dei sintomi generali e indeterminati.
Sintomi comuni, durante le malattie epidemiche.
Esame obiettivo e strumenti diagnostici. Regime alimentare e stile di vita.
Composizione della cartella clinica. Ricerca dei sintomi nell’ambito delle materie mediche.
Diagnosi differenziale nella selezione di un farmaco.
Uso dei farmaci acuti e intermedi durante la cura di una malattia cronica.
Scelta della potenza, frequenza di somministrazione, dosi e durata dell’assunzione.
Seconda prescrizione e prescrizioni successive.
Meta-analisi dei casi clinici descritti da Hahnemann.
 

MATERIA MEDICA II

Ambra grisea. Argentum foliatum e argentum nitricum.
Arnica montana. Asarum europoeum. Bismuthum. Capsicum annuum.
Matricaria chamomilla. Chelidonium majus. Cinchona rubra. Cicuta virosa.
 

 

PROGRAMMA

BIENNIO 2020/2022

 

PATOLOGIA SPECIALE MEDICA

Studio delle malattie acute epidemiche e confronto con gli effetti sperimentali deifarmaci.
Applicazione degli specifici. Dissenteria e mercurius corrosivus.
Profilassi della scarlattina con belladonna. Aconitum e “febbre miliare”.
Specifici del tifo: bryonia, rhus e phosphorus.
Hahnemann e l’epidemia di colera in Europa: camphora, cuprum e veratrum.
Drosera e pertosse. Hepar sulphur e difterite.
Attualità delle intuizioni di Hahnemann in tema di contagio e trasmissività.
Infezioni e agenti patogeni miasmatici.
Agente miasmatico della sifilide ed evolutività dei sintomi.
Agente miasmatico della psora. Analogie tra modello psorico e malattia immuno-mediata.
Innesco infettivo delle malattie evolutive.

METODOLOGIA CLINICA II

Criteri di scelta nella individuazione del farmaco.
Azione omeopatica dei farmaci sui neurotrasmettitori e loro recettori.
Azione omeopatica sui canali ionici.
Studio farmacologico delle acquaporine.
Azione omeopatica dei farmaci sui recettori degli agenti infettivi.
Azione specifica dei farmaci sulla risposta immunitaria.
Terapia omeopatica del dolore.

MATERIA MEDICA III

Altri farmaci della Materia Medica Pura. Menispermum cocculus.
Cyclamen europoeum. Euphrasia officinalis. Ferrum pulveratum.
Helleborus niger. Hyoscyamus niger. Ignatia amara.
Cephaelis ipecacuanha. Ledum palustre. Nux vomica. Pulsatilla (anemone pratensis).
Rheum. Ruta graveolens. Sambucus nigra. Spigelia anthelmia.
Spongia officinalis. Delphinium staphisagria. Datura stramonium. Leontodon taraxacum.

NORMATIVE SULLA MATERIA OMEOPATICA

Legislazione nazionale e internazionale sull’omeopatia.
Omeopatia all’estero e la normativa sovranazionale.
Situazione in Italia. Atti amministrativi e regolamentazione della produzione di farmaci omeopatici.
OMS e Consiglio d’Europa. Proposte di legge sull’omeopatia.
Deontologia professionale nella pratica omeopatica. Consenso informato.
Aspetti medico-legali. Responsabilità professionali.
Prescrizione omeopatica come atto medico.
Informazioni e garanzie per il consumatore.
Il ruolo degli Ordini Professionali.
Sanità pubblica e controllo del farmaco omeopatico.

FARMACOLOGIA APPLICATA

Costruzione della materia medica. Ragionamenti diagnostici.
Insieme dei sintomi e individualità. Insieme dei sintomi e nessi causali.
Evidenze e confutazioni nella metodologia omeopatica.
Compatibilità e incompatibilità tra farmaci.
Ipotesi sui modelli sperimentali di verifica. Sperimentazione clinica con i farmaci omeopatici.
Criteri di oggettività e riproducibilità nella sperimentazione clinica omeopatica.
Nozione di normalità statistica e applicazione clinica.

MATERA MEDICA IV

Studio dei farmaci contemporaneamente descritti nella Materia Medica Pura e nel Trattato delle Malattie Croniche.
Motivi storico-clinici della sovrapposizione.
Arsenicum album. Aurum foliatum. Carbo animalis. Carbo vegetabilis. Cucumis colocynthis.
Conium maculatum. Digitalis purpurea. Solanum dulcamara. Guajacum officinale.
Calcarea carbonica. Muriaticum acidum. Phosphoricum acidum. Smilax sarsaparilla. Stannum. Sulphur.
Introduzione ai farmaci descritti nel Trattato delle Malattie Croniche.
Esempi e casi clinici.

I ANNO
 
DATE:
01/12/2018, 05/01/2019,
09/02/2019, 09/03/2019,
30/03/2019, 06/04/2019,
04/05/2019, 25/05/2019,  
08/06/2019, 06/07/2019

SEDE:
Via Carlo Rusconi, 7 - Bologna

ORARIO: 9.00-13.00 / 14.00-18.00

I ANNO
 
DATE:
26/10/2019, 23/11/2019,
14/12/2019, 25/01/2020,
29/02/2020, 28/03/2020,
18/04/2020, 30/05/2020,
13/06/2020, 14/06/2020

SEDE:
Via Carlo Rusconi, 7 - Bologna

ORARIO: 9.00-13.00 / 14.00-18.00

I ANNO
 
DATE:
31/10/2020, 28/11/2020,
05/12/2020, 30/01/2021,
27/02/2021, 27/03/2021,
17/04/2021, 29/05/2021,
19/06/2021, 20/06/2021

SEDE:
Via Carlo Rusconi, 7 - Bologna

ORARIO: 9.00-13.00 / 14.00-18.00

IV ANNO
 
DATE:
30/10/2021, 27/11/2021,
04/12/2021, 29/01/2022,
26/02/2022, 26/03/2022,
23/04/2022, 28/05/2022,
11/06/2022, 12/06/2022

SEDE:
Via Carlo Rusconi, 7 - Bologna

ORARIO: 9.00-13.00 / 14.00-18.00
CON IL CONTRIBUTO 
NON CONDIZIONATO DI
Logo OTI
www.otiterapieinnovative.com
info@otiterapieinnovative.com
MAPY
Consulenza e Servizi
 
Viale Giacomo Matteotti, 1
50123 FIRENZE
tel. 055/2342566
eventi@mapyformazione.it
segreteria@mapyformazione.it

Le scuole e i seminari si svolgeranno soltanto se verrà raggiunto il numero minimo di 20 iscritti
La quota di iscrizione, se dovuta, dovrà essere versata su conto corrente intestato a

Mapy Consulenza & Servizi sas

nelle seguenti modalità:

Con bonifico bancario IBAN
IT91E0312702802000000191686
(spese a carico del mandante)

On line con carta di credito
inviando la richiesta a

info@mapyformazione.it